L’Ovest degli Stati Uniti e le sue bellezze naturalistiche

L’Ovest degli Stati Uniti ( il famoso selvaggio West) sembra sia stato disegnato dalla natura per regalare scenari e paesaggi tra i più vari, grandiosi e spettacolari che si possano trovare sulla Terra. La parte occidentale sembra si sia accaparrata gran parte delle bellezze del paese. Un fattore non secondario è la scarsa densità di popolazione dell’area. Quindici stati tra le Grandi Pianure e la Costa Pacifica mettono insieme una popolazione di circa 80 milioni di abitanti. Si tratta di una popolazione paragonabile a quella della Germania, che però ha una superficie di dieci volte inferiore. Aggiungiamo inoltre che circa metà di questa popolazione vive in California e che quasi il 90% si addensa nelle principali aree urbane. In effetti gran parte dell’area, al di fuori delle principali aree urbane, conta densità di pochi abitanti per chilometro quadrato.

L’ Intermountain West e le High Plains

Gran parte dell’Ovest Americano ha delle caratteristiche peculiari, che lo differenziano profondamente dalla parte orientale. Oltre alla scarsa densità di popolazione troviamo due fattori determinanti: altitudine e scarsità di precipitazioni.

US Elevation Map and Hillshade - GIS Geography

L’elevazione

Come si può vedere da questa mappa relativa alla quota altimetrica, gran parte dell’Ovest (ad eccezione delle pianure costiere pacifiche) si trova a quote altimetriche molto alte. In effetti gran parte della regione è una sorta di diversi altopiani e tavolati, intervallati da catene montuose ancora più alte. Un esempio è l’Altopiano del Colorado, dove si trova il famoso Grand Canyon, che ha un’elevazione media superiore a 2000 metri. Lo stesso stato del Colorado ha un’altitudine media di ben 2000 metri e il Wyoming di 1800 metri. Si tratta di valori di altitudine media molto maggiori di quelli della Svizzera. La città di Denver si trova a oltre 1800 metri di quota.

World Elevation Map | Download Scientific Diagram

Da quest’altra mappa si nota poi che l’area mette insieme una delle maggiori quantità di alte terre del Mondo, paragonandosi a elevati altopiani come quello Andino, Tibetano e dei Grandi Laghi Africani.

Un’altra caratteristica fondamentale dell’area è l’aridità:

US Precipitation Map - GIS Geography

L’aridità

Questa mappa è praticamente sovrapponibile alla precedente e mostra il quantitativo di precipitazioni. Ad eccezione della Costa Pacifica Settentrionale, che è piovosissima, gran parte dell’area è particolarmente siccitosa. Le aree più secche si trovano nel Deserto del Mohave, tra California Meridionale, Arizona e Nevada. Non a caso infatti qui si trovano anche numerosi deserti. In questa mappa si nota però come alcune aree siano colorate in verde e quindi più piovose. Queste aree sono le catene montuose. Qui, grazie alla quota e alla maggiore piovosità, crescono rigogliose foreste che a bassa quota non si trovano. Si tratta delle cosidette “islands in the sky”, rigogliose aree boscose che sorgono sulle montagne in mezzo al deserto e che sono vere e proprie isole di specie botaniche e animali.

AWL Images sal island
Le montagne di La Sal emergono innevate e boscose da un paesaggio arido dello Utah

Alcune caratteristiche climatiche delle aree interne elevate sono la bassa umidità, il sole splendente e le forti escursioni termiche, favorite dalla quota e dalla secchezza dell’atmosfera. Durante i mesi estivi le temperature possono superare ampiamente i 30 gradi, ma poi di notte calano bruscamente, a volte addirittura andando sottozero. In inverno le minime possono essere glaciali, anche se le massime difficilmente rimangono sotto-zero per via del forte sole. Un esempio paradigmatico al riguardo è la cittadina di Gunnison ( a ben 2300 metri di altitudine). A gennaio la media delle temperature minime è di -21 gradi centigradi e la minima assoluta è di ben -51 gradi!. D’estate però le massime superano i 25 gradi e a volte anche i trenta.

I diversi ambienti

Tra gli innumerevoli ambienti di questa parte di mondo troviamo di tutto: deserti, steppe, praterie, foreste di conifere, macchia mediterranea, laghi, montagne, pianure e altopiani. Senza contare i vulcani ( innumerevoli nell’arco pacifico), i canyon e persino le foreste pluviali temperate! In alcune zone poi la geologia da’ il meglio di sé, creando spettacolari formazioni geologiche dai colori strabilianti.

Parco nazionale del Black Canyon of the Gunnison - Wikipedia
Il Black Canyon of the Gunnison ( Colorado).
Badlands National Park (USA): cosa vedere e consigli di viaggio
Le Badlands del South Dakota
Tour e biglietti per il Parco Nazionale di Bryce Canyon | musement
Il Bryce Canyon ( Utah)
Basic Information - Crater Lake National Park (U.S. National Park Service)
Il Crater Lake ( Oregon)
Mount Rainier National Park - Wikipedia
Il Mount Rainer ( vulcano) e le sue praterie alpine
Once they're gone, they're gone': the fight to save the giant sequoia |  California | The Guardian
Le sequoie giganti della Sierra Nevada
Thunder Basin National Grassland - Wikipedia
La prateria del Thunder Basin ( Montana)
Devils Tower, la Torre del Diavolo in Wyoming - Viaggia di più
L’incredibile monolite noto come Devils Tower ( Wyoming)
Deserto del Mojave: itinerario nel grande deserto statunitense
Il deserto del Mojave ( California) con i famosi Joshua Trees
Parco Nazionale di Yellowstone: guida di viaggio, informazioni, consigli
La Lamar Valley, nel Parco Nazionale di Yellowstone, con bisonti al pascolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.